Sarcoidosi gastrointestinale – Manifestazioni cliniche, Diagnosi, Prognosi e Terapia

La sarcoidosi gastrointestinale è una rara localizzazione della sarcoidosi, una rara malattia granulomatosa ad eziologia sconosciuta le cui   caratteristiche lesioni, i granulomi non caseosi a cellule epitelioidi possono localizzarsi in ogni organo e tessuto. Il coinvolgimento gastrico può precedere, seguire, o presentarsi contemporaneamente a quello di altri organi, soprattutto il polmone. La diagnosi di sarcoidosi gastrointestinale può essere difficile perché i granulomi spesso non causano alterazioni clinicamente evidenti. La Continua la lettura di Sarcoidosi gastrointestinale – Manifestazioni cliniche, Diagnosi, Prognosi e Terapia

Sarcoidosi extrapolmonare

La sarcoidosi gastrointestinale è una rara localizzazione della sarcoidosi, una rara malattia granulomatosa ad eziologia sconosciuta le cui   caratteristiche lesioni, i granulomi non caseosi a cellule epitelioidi possono localizzarsi in ogni organo e tessuto. Il coinvolgimento gastrico può precedere, seguire, o presentarsi contemporaneamente a quello di altri organi, soprattutto il polmone. La diagnosi di sarcoidosi gastrointestinale può essere difficile perché i granulomi spesso non causano alterazioni clinicamente evidenti. La Continua la lettura di Sarcoidosi extrapolmonare

Sarcoidosi e rischio neoplastico – I pazienti con sarcoidosi hanno un maggior rischio di cancro?

La sarcoidosi è una malattia infiammatoria sistemica che causa la comparsa di granulomi epitelioidi non caseosi negli organi interessati. I granulomi epitelioidi, caratteristici ma non esclusivi della sarcoidosi, rappresentano, probabilmente, il risultato di una risposta patologica ad antigeni insolubili o scarsamente solubili. Sebbene l’infiammazione granulomatosa della sarcoidosi abbia una spiccata predilezione per i polmoni e i linfonodi intratoracici, essa può coinvolgere ogni organo e tessuto. La diagnosi di sarcoidosi è ancora oggi una diagnosi cui si giunge dopo aver escluso altre malattie granulomatose. La correlazione fra sarcoidosi e rischio neoplastico è stata ampiamente sutdiata. Diversi studi hanno suggerito un possibile aumento del rischio neoplastico nei pazienti affetti da sarcoidosi. I risultati, tuttavia, non sono stati concordanti e alcune reviews della letteratura sono giunte a conclusioni opposte. L’ipotesi più accettata per questa possibile associazione è che le anomalie del sistema immunitario tipiche della sarcoidosi Continua la lettura di Sarcoidosi e rischio neoplastico – I pazienti con sarcoidosi hanno un maggior rischio di cancro?

Alla ricerca delle cause della sarcoidosi

La sarcoidosi è una malattia infiammatoria sistemica che causa la comparsa di granulomi epitelioidi non caseosi negli organi interessati. Le cause della sarcoidosi non sono note. I granulomi epitelioidi, caratteristici, ma non esclusivi della sarcoidosi, rappresentano, probabilmente, il risultato di una risposta patologica ad antigeni insolubili o scarsamente solubili. Sebbene l’infiammazione abbia una spiccata predilezione per i polmoni e i linfonodi intratoracici, essa può coinvolgere ogni organo e tessuto. I fattori che determinano la guarigione spontanea o, al contrario, la cronicizzazione della sarcoidosi rimangono vaghi. Fina dalla sua descrizione, quasi 150 anni orsono, la sarcoidosi fu considerata come una probabile malattia infettiva. A oggi, non sono state fornite prove convincenti a sostegno di tale ipotesi. Lo stimolo iniziale, che innesca Continua la lettura di Alla ricerca delle cause della sarcoidosi

Sarcoidosi polmonare – Manifestazioni cliniche, Diagnosi, Prognosi

sarcoidosipolmonare, linfoadenopatia
Sarcoidosi polmonare

I polmoni sono gli organi più frequentemente interessati dalla flogosi granulomatosa non caseosa tipica della sarcoidosi, una malattia ad eziopatogenesi sconosciuta che, probabilmente, è il risultato di una risposta immunitaria anomala contro antigeni comuni ancora non identificati. È probabile che uno o più agenti infettivi possano causare la sarcoidosi anche se questi microrganismi putativi potrebbero non essere più vitali nel paziente. La sarcoidosi polmonare è frequentemente asintomatica ed è diagnosticata Continua la lettura di Sarcoidosi polmonare – Manifestazioni cliniche, Diagnosi, Prognosi

Sarcoidosi cutanea – Manifestazioni cliniche, Diagnosi, Prognosi e Terapia

La sarcoidosi cutanea interessa prima o poi circa il 25-30% dei pazienti durante il decorso della loro malattia. Il tipo di lesioni cutanee e la loro frequenza sono influenzati da fattori ambientali e genetici. Le lesioni cutanee della sarcoidosi possono essere distinte in lesioni specifiche, nelle quali può essere dimostrata istologicamente la presenza di granulomi non caseosi, e lesioni aspecifiche. La morfologia delle lesioni cutanee e molto variabile. Fra le lesioni specifiche più frequenti ricordiamo: papule, noduli, placche, lesioni atrofiche o ulcerate. Una variante della sarcoidosi a placche è il lupus pernio che predilige le zone centrai del volto. Il naso è spesso sede di malattia. Questa lesione può provocare delle cicatrici deturpanti. Un’altra manifestazione aspecifica delle sarcoidosi è l’ eritema Continua la lettura di Sarcoidosi cutanea – Manifestazioni cliniche, Diagnosi, Prognosi e Terapia

Sarcoidosi cardiaca – Patogenesi, Manifestazioni cliniche, Diagnosi, Prognosi e Terapia

La sarcoidosi cardiaca è una rara localizzazione della sarcoidosi, una malattia granulomatosa ad eziologia sconosciuta le cui   caratteristiche lesioni, i granulomi non caseosi a cellule epitelioidi, risolversi, anche spontaneamente, o progredire a fibrosi. Il coinvolgimento cardiaco può precedere, seguire, o presentarsi contemporaneamente a quello di altri organi, soprattutto il polmone. La diagnosi di sarcoidosi cardiaca può essere difficile perché i granulomi spesso non causano alterazioni clinicamente evidenti. La sarcoidosi cardiaca ha una predilezione per il sistema di conduzione e può manifestarsi Continua la lettura di Sarcoidosi cardiaca – Patogenesi, Manifestazioni cliniche, Diagnosi, Prognosi e Terapia

Sarcoidosi renale

Il coinvolgimento renale è frequente nella sarcoidosi, con conferma istologica dei granulomi in circa il 50% dei casi. Tuttavia, la sarcoidosi meno frequentemente causa una significativa compromissione della funzione renale. Nella maggior parte dei casi il danno renale è la conseguenza dell’ipercalciuria, che può causare nefrocalcinosi e nefrolitiasi. Altre cause di alterazioni del parenchima renale sono una nefrite interstiziale granulomatosa, le glomerulopatie e l’uropatia ostruttiva.  La nefrocalcinosi si osserva in circa la metà dei pazienti con sarcodiosi renale che hanno un’associata insufficienza renale, mentre la nefrolitiasi si osserva in circa il 10-15% dei pazienti con sarcoidosi. Continua la lettura di Sarcoidosi renale

Neurosarcoidosi – Patogenesi, Manifestazioni cliniche, Diagnosi, Prognosi e Terapia

La sarcoidosi è una malattia infiammatoria granulomatosa sistemica di origine sconosciuta,  coinvolgimento del sistema nervoso o neurosarcoidosi potendosi  presentare in qualsiasi regione del sistema nervoso centrale o periferico. L’incidenza della neurosarcoidosi nella popolazione affetta da questa malattia è stimata in circa il 5-20%. La diagnosi di neurosarcoidosi può essere particolarmente difficile soprattutto nei pazienti nei quali i sintomi neurologici rappresentano la prima manifestazione clinica della Continua la lettura di Neurosarcoidosi – Patogenesi, Manifestazioni cliniche, Diagnosi, Prognosi e Terapia

La valutazione della linfoadenopatia in età pediatrica

La linfoadenopatia può essere definita come l’anomalo aumento delle dimensioni di uno o più linfonodi causato dall’invasione o propagazione di cellule infiammatorie, agenti patogeni o cellule neoplastiche. Soprattutto in un adulto, la preoccupazione principale del medico è di trovarsi di fronte ad una malattia neoplastica primitiva o secondaria. Tuttavia, soltanto in una minoranza dei casi, una linfoadenopatia periferica è causata da processi neoplastici. In ogni fascia d’età, infatti, l’aumento dei linfonodi è nella maggioranza dei casi la conseguenza di processi benigni e/o infettivi che si risolvono spontaneamente senza alcuna terapia specifica. Continua la lettura di La valutazione della linfoadenopatia in età pediatrica