Sarcoidosi gastrointestinale – Manifestazioni cliniche, Diagnosi, Prognosi e Terapia

La sarcoidosi gastrointestinale è una rara localizzazione della sarcoidosi, una rara malattia granulomatosa ad eziologia sconosciuta le cui   caratteristiche lesioni, i granulomi non caseosi a cellule epitelioidi possono localizzarsi in ogni organo e tessuto. Il coinvolgimento gastrico può precedere, seguire, o presentarsi contemporaneamente a quello di altri organi, soprattutto il polmone. La diagnosi di sarcoidosi gastrointestinale può essere difficile perché i granulomi spesso non causano alterazioni clinicamente evidenti. La sarcoidosi gastrica è probabilmente la più frequente della sarcoidosi gastrointestinale; ne sono stati descritti circa 50 casi. La sarcoidosi gastrica si manifesta generalmente con sintomi analoghi a quelli dell’ulcera peptica o della stenosi del piloro. La gastroscopia può evidenziare lesioni di vario tipo, aspecifiche. La diagnosi differenziale della sarcoidosi gastrointestinale comprende le altre granulomatosi intestinali soprattutto, il morbo di Chron, l’enterite tubercolare e l’istoplasmosi nelle aree endemiche. L’interessamento epatico è documentato in circa il 10-20% dei pazienti, quasi sempre nell’ambito di altre lesioni gastrointestinali. I pazienti asintomatici in genere non richiedono terapia. I glucocorticoidi rappresentano il trattamento di prima scelta per i pazienti sintomatici.

In questo articolo sono discussi i principali aspetti diagnostici, prognostici e terapeutici della sarcoidosi gastrointestinale.

In questo articolo sono discussi i principali aspetti diagnostici, prognostici e terapeutici della sarcoidosi gastrointestinale.

Puoi acquistare la monografia completa su Amazon in formato Kindle per circa 1,76 euro

Parole chiave (keywords)

Sarcoidosi, granulomi, malattie granulomatose, sarcoidosi gastrica, granulomi epatici, ulcera peptica, Crohn, tubercolosi, sifilide, infezioni fungine, malattia di Whipple

Lascia una risposta