Mieloma multiplo – Epidemiologia ed eziologia

Il mieloma multiplo (MM) è una neoplasia maligna delle plasmacellule caratterizzata da aumento delle plasmacellule midollari e dalla presenza di una componente monoclonale nel siero e/o nelle urine. Il MM evolve virtualmente in ogni caso da una fase preclinica, la MGUS (Monoclonal Gammopathy of Undeteriminated Significance), che è molto più frequente del MM e progredisce a MM nell’uno per cento dei casi ogni anno. Il MM costituisce il dieci percento circa delle neoplasie ematologiche e l’uno percento di tutti i tumori. IL MM ha una variabile incidenza nelle diverse regioni del mondo e in differenti gruppi etnici. Il MM raramente è diagnosticato prima dei 40 anni; in seguito la sua incidenza aumenta progressivamente fino all’età di 85 anni per declinare nelle fasce d’età successive

elettroforesi picco monoclonale
Tipico picco monoclonale delle gammaglobuline nell’elettroferesi delle sieroproteine in caso di mieloma multiplo

 

 

 

 

 

Continua a leggere Mieloma multiplo – Epidemiologia ed eziologia

Struttura delle immunoglobuline

255px-Anticorpo.svg
Immagine da Wikipedia

Le immunoglobuline, o anticorpi circolanti, rappresentano la forma solubile del BCR secreta nel plasma. Ogni molecola di immunoglobulina è costituita da almeno una unità di base o monomero di circa 150.000 D di peso molecolare. Ogni monomero ha una forma paragonabile ad unaY ed è costituito è costituito da quattro subunità:due catene polipeptidiche leggere L, o Light, identiche del peso molecolare di circa23.000 D,due catene polipeptidiche pesanti identiche H, o Heavy ,di circa 55.000 D. Lo studio comparato delle sequenze aminoacidiche delle Ig, ha evidenziato che le sequenze aminoterminali delle catene H e L sono molto differenti nei diversi anticorpi. Le differenze o variabilità sono particolarmente spiccate nei primi 110 aminoacidi, Continua a leggere Struttura delle immunoglobuline

Patogenesi del mieloma multiplo

Riassunto

Il multiplo (MM) è una neoplasia maligna delle plasmacellule caratterizzata da aumento delle plasmacellule midollari e dalla presenza di una componente monoclonale nel siero e/o nelle urine. Il MM evolve virtualmente in ogni caso da una fase preclinica, la MGUS (Monoclonal Gammopathy of Undeteriminated Significance), che è molto più frequente del MM e progredisce a MM nell’un per cento dei casi all’anno.

hdr

Continua a leggere Patogenesi del mieloma multiplo